-
  line
  Home page » Strumenti di cottura professionali » Stagnatura del rame
-
top

Il rame viene normalmente rivestito con un materiale inerte: lo stagno, che è un buon conduttore di calore. Il metodo di stagnatura migliore è ancora quello artigianale, su fucina, con stagno vergine. La lavorazione richiede che la superficie venga prima spazzolata, per facilitare l'adesione dello stagno al rame riscaldato.

Il recipiente viene posto sulla fucina fino a raggiungere la temperatura di fusione dello stagno, quindi viene passato sulle superfici interne un pane di stagno, che fonde come un pezzo di burro. Infine si distribuisce uniformemente lo stagno sulle pareti, rimuovendo la quantità in eccesso con un batuffolo di ovatta. Il recipiente cosi stagnato viene quindi immerso in un bagno d'acqua bollente per pulirlo e permettere al rivestimento di fissarsi.

La stagnatura può essere ripetuta più volte nel tempo, pertanto la durata della pentola è eterna.

bottom